Videosorveglianza da Smartphone Come Fare

Sorvegliare la casa a distanza è diventato oggi molto semplice. Basta dotarsi di una telecamera che si connette alla rete, ad Internet, una camera di videosorveglianza wifi che invii in tempo reale al nostro smartphone le immagini riprese in diretta.

I sistemi di antifurto sono cambiati moltissimo negli ultimi anni , i costi sono scesi diventando alla portata di tutti. Parliamo ovviamente di impianti che possono proteggere abitazioni, appartamenti, villette , non ci riferiamo ai sistemi a circuito chiuso che ancora vengono utilizzati negli aeroporti, nei centri commerciali, nelle banche.

In quel caso sono telecamere che lavorano su una rete protetta, le immagini sono visibili soltanto dagli addetti ai lavori, dai professionisti, rimangono immagazzinate nei NAS O DVR per giorni .

Un antifurto senza fili per la casa, negozio o ufficio può essere sicuramente integrato con un impianto di videosorveglianza. Il grado di sicurezza aumenta ed il proprietario può avere accesso alle immagini della propria casa in tempo reale da qualsiasi parte del mondo utilizzando un pc oppure uno smartphone.

Nelle nostre città le telecamere che sorvegliano 24 ore su 24 sono tantissime. Interessano luoghi sensibili come aeroporti, stazioni, banche, supermercati. Si chiamano telecamere a circuito chiuso perchè le immagini ed i video sono trasmessi su canali privati, accessibili solo da alcune persone che devono rispettare la privacy e non divulgare i filmati delle persone riprese se non richieste dalle autorità. Spesso inoltre ci sono sofisticati software di controllo che riescono a “catturare” numeri di targhe di auto rubate o a riconoscere volti di potenziali malfattori in maniera automatica segnalandoli alle forze dell’ ordine.

Un impianto con telecamere per un antifurto è invece molto più semplice. A meno che non dobbiate “memorizzare” le riprese, non avete bisogno di un videoregistratore digitale DVR. Le telecamere possono essere collegate in maniera wireless oppure con filo ad un semplice router connesso ad Internet. in questo modo inviano immagini, video e audio al proprietario di casa grazie alla connessione web.

Come funziona la videosorveglianza da smartphone

Nel nostro caso le telecamere si connettono alla rete Internet attraverso il Wi-Fi di casa, attraverso il router adsl che utilizziamo per una normale connessione con il computer.Le camere ip di video sorveglianza funzionano anche come allarme, visto che sono dotate di sensori di rilevamento a raggi infrarossi del movimento di una persona. Quando passa una persona non autorizzata scatta l’allarme. In quel caso il padrone di casa viene allertato attraverso il telefono con un messaggio, mail oppure SMS.

Il loro sensore di rilevamento è a raggi infrarossi (PIR), che se inaffidabile, genera spesso falsi allarmi al passaggio di un animale, di un gatto, di un cane, o peggio ancora se montato all’aperto al passaggio di un uccello o al movimento di foglie in caso di vento. Possono andare in confusione anche nel caso di pioggia, neve, oppure se è presente nebbia. Lavorano inoltre male quando c’è assenza di luce, di notte, nei momenti in cui dovrebbero invece proteggere con maggior attenzione il perimetro della nostra casa, oppure il balcone oppure un terrazzo. Non è bello ricevere in piena notte un segnale di allarme per poi verificare che si trattava di un malfunzionamento della camera.

Come si fa a vedere le telecamere sul telefonino?

ogni telecamera ha la propria app per la sua gestione. Quindi a seconda del modello scelto ci sarà il link per scaricarla al GOOGLE PLAY STORE o APP STORE. Sarà molto semplice la configurazione, il processo è guidato solitamente dalla stessa applicazione.

Come funzionano le telecamere con la SIM?

se non avete un segnale internet wifi disponibile potete acquistare una telecamera che al suo interno alloggia una SIM mobile. In pratica utilizzerà il traffico dati della sim per connettersi ad internet senza la necessità di avere un segnale internet wifi. Si aggancia alle reti dei cellulari.

Dobbiamo però scegliere il modello giusto per creare impianti videosorveglianza wifi. Sulla rete, nei negozi on-line, si trovano tantissime telecamere a prezzi anche modesti, sono perfettamente inutili se non conosciamo appieno le loro caratteristiche che devono essere adattate agli spazi ove lavoreranno.

 

 

telecamera di videosorveglianza guida all’ acquisto.

Abbiamo realizzato questa guida identificando I modelli idonei per proteggere la vostra casa. Più sotto c’è una lista delle migliori telecamere di videosorveglianza a controllo remoto.Una volta tirata fuori dalla scatola la camera va settata. Si connette ad un PC tramite il cavetto USB e viene configurata. A seconda del tipo di telecamera e del software incluso possiamo gestire i vari settaggi. Tutte queste telecamere vengono anche controllate da un’apposita app, è bene scaricare quella propria della marca scelta. L’alimentazione la prendono dal cavo se si tratta di un antifurto filare oppure dalle pile ricaricabili che si trovano nell’ alloggiamento interno.

Con l’app solitamente riusciamo ad accenderla, spegnerla, attivarla, disattivarla e a vedere in tempo reale quello che sta succedendo nella casa. Queste telecamere sono dotate anche di microfono quindi possiamo metterci in ascolto dei suoni ambientali , sentire se ci sono voci sconosciute di ladri o malintenzionati nell0 area protetta.

Molte delle camere a controllo remoto sono dotate anche di motore, quindi possiamo ruotare l’obiettivo, fare lo zoom per avere la visione di un dettaglio, di un particolare a cui dobbiamo fare attenzione. Ad esempio possiamo montarle esternamente, per autorizzare il passaggio di una persona, oppure quello di un’auto con targa riconosciuta. Le applicazioni sono tantissime

.Queste telecamere si collegano alla rete attraverso un cavo Ethernet, o più semplicemente attraverso il Wi-Fi. Se il segnale non dovesse arrivare nel punto in cui abbiamo intenzione di installare la telecamera basta dotarsi di un ripetitore wireless, ce ne sono tantissimi a prezzi contenuti, circa 20 euro.

La risoluzione: alcune videocamere wifi riprendono in Hd, altre in full hd a 1080p. In quest’ultimo caso le immagini sono piú nitide e dettagliate ma dobbiamo sottolineare che è la bontà del sensore ottico che fa la differenza. Ci sono telecamere wifi sa esterno Hd che migliori di quelle full hd perchè magari hanno un sensore con una maggiore sensibilità af esempio f/1.4. Ricordiamo anche che video in alta definizione occupano piú banda, quindi assicuratevi di avere una connessione internet che supporti almeno 1 Mega in upload, meglio però avere la fibra ottica.

Il problema di una connessione in ADSL è che sì ha una velocità di 20 Mbps al secondo, ma solo in download, le telecamere invece trasmettono e quindi fanno l’ upload delle immagini e dei video.>La telecamera si integra perfettamente con un impianto di antifurto gestito da una centralina a cui sono collegate non solo le camere, ma anche sensori a microonde, a raggi infrarossi, contatti per porte e finestre, sirene interne ed esterne. Le barriere perimetrali invece si montano esternamente lungo muri e cancellate. Creano un fascio infrared invisibile che se interrotto fa scattare l’antifurto.

TELECAMERE Videosorveglianza wifi da interno

economiche, funzionali e pratiche. Costano mediamente tra i 70 ed i 120 euro per modelli medi buoni. Se sono wireless hanno bisogno di un alimentatore proprio collegato alla rete elettriche, altrimenti ci sono anche quelle a batterie ricaricabili (telecamera a batteria), però in quest’ultimo caso bisogna ricaricarle ogni giorno. La maggiorparte di esse ha un sensore incorporato di rilevamento che avvisa via internet quando passa un estraneo.

Telecamere Videosorveglianza wifi da esterno

sono telecamere che costano di piú e devono possedere determinate caratteristiche. Costano di piú per via del tipo di protezione che devono avere contro neve, pioggia e vento, scocca esterna. Quindi possedere un alto grado IP di protezione. In piú devono possedere sistemi anti strappo e anti sabotaggio, anti tampering.

I migliori modelli

di seguito abbiamo selezionato le telecamere wifi che ci hanno entusiasmato, quelle che hanno un buon compromesso tra prestazioni e prezzo:

D-Link DCS-8635LH: se state cercando un modello da montare internamente ed esternamente senza spendere cifre eccessive questo  il modello che fa per voi. Semplice e facile da installare è dotata di motore e sensore volumetrico di rilevamento. Funziona bene anche con poca luce. Ottima la risoluzione in 2K che vi permette di vedere i dettagli a distanza.

NETGEAR Arlo Essential Spotlight: può essere montata anche all’ esterno, resistente a pioggia e neve. Non è motorizzata ma il sensore ottico è ottimo e permette una buona visione anche di notte. Compatibile con lo standard IFTTT, può essere totalmente programmata ed automatizzata. L’app è disponibile per Android e Iphone ed è fatta molto bene. Lavora in background e con un semplice click potete vedere quello che sta accadendo in casa. Il sensore a raggi infrarossi vi avverte quando c’è un movimento di una persona.

Kit videosorveglianza wifi

se vogliamo acquistare un kit pronto con varie telecamere che si interfacciano alla base possiamo optare per il sistema NETGEAR ARLO. Le camere possono essere posizionate dove vogliamo, sia all’ aperto che al chiuso, anche senza alimentazione visto che sono ricaricabili. I kit vengono venduti con una due, o piu’ telecamere, a seconda delle proprie esigenze.

Be the first to comment

Leave a comment

Your email address will not be published.


*