Powerline collegamento internet con la corrente di casa

alternativa-wifi

Se non volete utilizzare la connessione wifi in casa perchè non riuscirebbe a coprire tutte le stanze, oppure perchè non volete altro inquinamento magnetico potete optare per la rete Powerline. Si tratta di utilizzare il normale impianto elettrico della vostra casa per sfruttare una rete su cui viaggerà il segnale Internet. Ad ogni presa elettrica dovete inserire un dispositivo che vi farà da tramite con il vostro computer.

Che cos’è la rete Powerline

La rete Powerline, come suggerisce il nome, utilizza il cablaggio elettrico esistente di casa per trasmettere dati digitali. In questo caso, viene usato per trasferire i dati di rete. Possiamo pensarla come ad una rete in cui il cablaggio elettrico sostituisce un ampio segmento di cavo Ethernet . Tuttavia, dovrai comunque utilizzare alcuni fili Ethernet.

Un tipico starter kit di rete Powerline è costituito da due adattatori che si collegano direttamente alle prese a muro. Un adattatore collega il router a una delle prese di corrente tramite un breve tratto di cavo Ethernet e un secondo adattatore utilizza un altro cavo Ethernet che va da una seconda presa a muro al dispositivo che si desidera collegare alla rete.

Le due prese a muro che utilizzi con gli adattatori possono essere posizionate in due stanze completamente diverse della tua casa, contribuendo a portare una connessione internet ai tuoi dispositivi e sistemi disparati che altrimenti sarebbero fuori dalla portata del tuo router.

Un kit Powerline è una vera e propria alternativa al wifi: i due adattatori comunicano quindi utilizzando i circuiti elettrici della tua casa.

Sono progettati per sfruttare il fatto che i fili di rame possono trasferire non solo elettricità ma anche dati. A seconda di come è cablata la tua casa, possono estendere la tua connessione Internet a qualsiasi zona con una presa elettrica.

Gli adattatori powerline wireless sono popolari perché offrono la comodità del Wi-Fi mesh a un prezzo inferiore.

L’adattatore da usare è il AVM FRITZ!Powerline . E’ un set composto da due adattatori che supportano una velocità massima di 1.2  Gb. Uno si inserisce nella presa del router Internet, l’altro in qualsiasi presa elettrica della casa. Sono facili da installare e funzionano perfettamente sulle grandi distanze

Tutto quello che dobbiamo fare è installare il primo dispositivo vicino al router, quindi collegarlo con un cavo a una porta di rete. Inseriamo in una qualsiasi presa elettrica il secondo e colleghiamo TV. console, decoder e PC tramite un altro cavo di rete, il rilevamento della connessione è immediato e i risultati sono garantiti.

Quando il primo standard HomePlug Powerline è stato introdotto nel 2001, la velocità dei dati era limitata a 14Mbps. Ma i nuovi prodotti Powerline ora supportano il networking di classe Gigabit. Il trasferimento dati può avvenire con una velocità di 1000 mbps. La distanza massima coperta è poi di diverse centinaia di metri. La struttura è particolarmente compatta e solida. Possiamo inserire gli adattatori anche su prese di corrente multiple senza infastidire gli altri dispositivi collegati. Se vogliamo estendere la portata della powerline, è sufficiente acquistare altri adattatori Fritz! e premere il tasto posto sopra il dispositivo.

La configurazione è immediata. Ci sono alternative che funzionano anche da ripetitori Wi Fi a un costo uguale o inferiore rispetto al Fritz. Ad esempio il D-Link Kit 2 Mini che ha una velocità di trasferimento fino a 750Mbps. L’alta velocità di trasmissione dei dati lo rende ottimo per streaming fluidi di video HD, chiamate VoIP, gaming in rete senza lag. In più. il QoS (Quality of Service) rende prioritario il traffico multimedia sugli altri tipi di traffico dati, assicurando una trasmissione più veloce. Crittografia a 128 bit del segnale.

Che distanza coprono i powerline?

L’intervallo tra gli adattatori powerline può raggiungere una distanza fino a 300 metri . Trecento metri sono una connessione piuttosto lunga, molto di piú di quello che può servire in una casa o villa a piu’ piani. La distanza tra gli adattatori Powerline generalmente non è un problema. Tuttavia, considera che questa distanza si riferisce alla distanza del cavo elettrico nelle pareti della tua casa, tra gli adattatori.

Questa distanza può anche essere influenzata negativamente da vecchi cablaggi e interferenze da altri dispositivi e presuppone che gli adattatori Powerline siano sullo stesso circuito.

Tecnicamente, potresti essere in grado di usare adattatori Powerline per comunicare su più fasi. Tuttavia, l’impatto sulle prestazioni sarà considerevole. La connessione potrebbe essere intermittente se funziona. La comunicazione tra le fasi è una delle cause di velocità inferiori al previsto.

Powerline per Gaming

i videogiocatori hanno bisogno non solo di una connessione internet veloce ma anche con bassa latenza, con PING minore a 100 ms. L’introduzione di HomePlug AV2 ha migliorato la velocità di connessione e consente un throughput massimo teorico fino a 2.000 Mbit/s sugli adattatori più recenti.

QUESTO MODELLO QUI DELLA TPLINK E’QUELLO CHE CONSIGLIAMO PER LE SUE ALTE VELOCITA’.

Ricorda che una porta Ethernet standard consente solo 100 Mbit/s, anche se l’adattatore Powerline ha una classificazione superiore. Una porta Gigabit Ethernet consentirà fino a 1.000 Mbit/s. Al giorno d’oggi, HomePlug AV2 è diventato lo standard, quindi è meglio optare per un adattatore Powerline che abbia almeno una velocità di 500 Mbit/s. E’ fondamentale non solo per il gaming ma anche per lo streaming di video 4K da un NAS o il trasferimento di file di grandi dimensioni attraverso la tua rete domestica. Per la maggior parte degli utenti, 500 Mbit/s è abbastanza veloce per l’uso quotidiano e andrà oltre le capacità della velocità della tua connessione Internet del tuo fornitore di servizi.

Gli adattatori Powerline hanno una latenza inferiore rispetto al Wi-Fi, il che è positivo. Tuttavia, non hanno la stessa affidabilità o velocità rispetto alle loro alternative. Supponiamo di avere un cavo coassiale in casa. In tal caso, gli adattatori MoCA sono un’opzione migliore, in quanto forniscono velocità più elevate e una migliore affidabilità.

MoCA è l’acronimo di Multimedia over Coax Alliance, è un gruppo di standard che ha definito come il networking può avvenire su cavi coassiali tramite adattatori MoCA. E’ stato inizialmente sviluppato per lo streaming di video su Internet per set-top box e smart TV, ma ora è disponibile per l’uso generale nelle reti domestiche.

Il vantaggio principale dell’utilizzo di una rete MoCA anziché dei tradizionali cavi Ethernet è che offre la comodità di utilizzare i cavi coassiali esistenti di una casa per la comunicazione Ethernet.

Una coppia di adattatori MoCA consente di utilizzare un cavo coassiale per la comunicazione Ethernet. Gli adattatori MoCA si comportano come un’estensione per un cavo Ethernet.

Be the first to comment

Leave a comment

Your email address will not be published.


*