Multiroom Audio come ascoltare musica in stanze Differenti

Oggi poter diffondere la musica in stanze diverse della casa utilizzando un unica fonte è facilissimo. Si chiamano Multiroom Audio e sono sistemi progettati proprio per ascoltare la musica senza fili, in modalità wireless, in vari punti di una casa. Una specie di filodiffusione casa senza cavi, con un segnale che viaggia nell’ aria.

Possono connettersi ad Internet tramite cavo LAN, ma soprattutto con il wifi ed esistono modelli validi già a partire da 100 euro compatibili con l’assistente vocale Alexa e Google Assistant. Non c’è quindi da meravigliarsi, se questi speaker intelligenti stanno registrando un numero di vendite elevato.

Come Funzionano i Multiroom

queste casse amplificate non necessitano di dispositivi extra e per gestirli bastano uno smartphone o un tablet. Le App idonee per questi sistemi vengono fornite gratuitamente dai produttori dei box, ad esempio è supportato Spotify. L’utente, grazie al touchscreen, potrà selezionare comodamente la musica desiderata dalla LAN domestica o da Internet, per diffonderla attraverso gli speaker.

Chi non dispone né di tablet, né di smartphone, potrà acquistare un dispositivo Android economico, con soli 100 Euro. Con i dispositivi Apple, basteranno 180 Euro per procurarsi un iPod Touch, sul quale potranno essere caricate le App. Componente fondamentale della LAN domestica, è il router wireless, ormai presente in quasi tutte le case, per accedere a Internet.

I modelli compatti di un sistema multiroom diffondono musica stereo tramite un unico speaker e si prestano ottimamente per potere godere di una dolce musica di sottofondo. Alcuni box compatti possono fungere perfettamente anche come coppie di speaker stereo, offrendo un suono ampio e realistico rispetto alla variante con box singolo, si rivelano anche idonei ad essere impiegati in ambienti di grandi dimensioni.

Per gli amanti dell’Hi-Fi, esistono anche speaker venduti principalmente solo a coppia. Con prezzi a partire da 500 Euro si presentano come la variante più costosa, ma offrono comunque un suono con una qualità pari a quella degli autentici impianti stereo.

Volete avere in salotto una musica di qualità superlativa e potere godere nello stesso tempo di un buon suono anche nella camera da letto? Nessun problema, potrete sfruttare la modalità “Multiroom”. Vari box WLAN potranno essere collegati alla LAN di casa, affinché tutti riproducano la stessa musica o generi diversi in ogni stanza.

Al mattino potrete diffondere la musica in bagno e in seguito trasferirla in cucina. Attenzione però; chi vorrà ascoltare la stessa musica in diverse stanze, dovrà acquistare box dello stesso produttore. Infatti, comandare più speaker con un’unica App, funzionerà soltanto se tutto il sistema sarà dello stesso produttore. Chi disporrà invece di box WLAN di produttori diversi, necessiterà di numerose App per la loro gestione e non potrà ascoltare la stessa musica dappertutto, in modalità Party.

Difficile da credere ora, ma c’è stato un momento in cui l’unica scelta realistica era acquistare altoparlanti wifi Sonos se si voleva un sistema audio multi-room wireless di alto livello. Fortunatamente, oggigiorno quasi tutti glispeaker wireless con Wi-Fi possono far parte di un sistema audio multi-room.

Un’ altoparlante wireless di nuova generazione è quasi certo di avere compatibilità con Amazon Alexa , Google Assistant, Apple AirPlay 2 , DTS Play-Fi o uno degli altri sistemi di controllo basati su app o voce . Una volta che ne hai più di uno, quindi, è abbastanza semplice configurare un sistema audio multi-room. Il “mix-and-match” non funziona sempre, comunque. Il desiderio di avere un’estetica comune in tutta la casa, almeno per quanto riguarda i diffusori multi-room, è evidente. E se vuoi l’unità dell’apparenza, perché non dovresti volere anche l’unità del suono?

Musica in tutte le stanze

YAMAHA MUSIC CAST è un sistema di audio multiroom veramente efficace e di grande qualità sonora. Ogni speaker può essere montato in un ambiente differente e proporre musica in modo indipendente dagli altri. Si connette in modo wifi ad Internet e può essere gestito tramite app direttamente dallo smartphone.

yamaha-music-cast

Bose Home speaker: un altre grande altoparlante per creare un sistema di musica multiroom. La qualità di Bose non si discute, non si tratta di un prodotto economico, ma un modello hi-end. Compatibile con il sistema di riconoscimento vocale ALEXA si connette alla rete internet di casa tramite il wifi e con il bluetooth con lo smartphone

Compatibile con:

  • Spotify
  • Amazon music
  • tune in radio

Audio Pro C5 : nome poco conosciuto ma di grande qualità. La casa svedese propone questo speaker incredibilmente semplice, ha la forma di una scatola con una maniglia in pelle nella parte superiore per portarla in giro. Puoi acquistarlo in tre colori lisci e opachi: nero, bianco e grigio.

non è particolarmente piccolo ma non è nemmeno enorme, quindi starà perfettamente a suo agio su uno scaffale o un tavolino nel tuo soggiorno, ufficio o cucina . Naturalmente, è necessario posizionarlo vicino a una fonte di alimentazione perché non viene fornito con una batteria integrata, qualcosa da cui penso che questo dispositivo trarrebbe enormi benefici.

Configurare l’altoparlante per la prima volta con il Wi-Fi è molto semplice, puoi scegliere di farlo con l’app Audio Pro Control, Google Home o Apple Home. Ai fini di questo test, ho utilizzato sia l’app Audio Pro Control che Google Home. Esistono altri due modi per connettersi all’altoparlante, tramite Bluetooth o in alternativa tramite una connessione cablata. L’Audio Pro C5 Mk II è dotato di porte RCA anche se il cavo necessario non è incluso nella confezione e puoi persino collegarvi un subwoofer separato, sebbene non sia presente una porta ausiliaria per un cavo audio da 3,5 mm.

Un pannello in metallo spazzolato nella parte superiore ti offre il massimo controllo sull’altoparlante senza dover prendere il telefono. Sono presenti piccoli pulsanti per mettere in pausa/riprodurre la musica, saltare avanti e indietro tra le tracce e passare da un ingresso all’altro. Piccole luci LED nella parte inferiore ti consentono di sapere quale connessione è stata selezionata tra Wi-Fi, Bluetooth e LAN.

Il suono chiaro e bilanciato con un ampio palcoscenico sonoro garantisce un ascolto eccezionale. È abbastanza potente e incisivo per una festa, ma senza rompere vetri o scuotere muri. I testi escono chiaramente e non sono affatto sovrastati dai bassi, creando un suono molto piacevole e preciso. Tramite l’app Audio Pro Control, puoi effettivamente regolare i bassi e gli acuti per adattarli meglio alle tue esigenze. Altre funzionalità dell’app includono uno sleep timer per risparmiare energia o allarmi per farti uscire di casa in orario la mattina.

L’Audio Pro C5 Mk II risponde velocemente quando riproduci musica in streaming attraverso di esso e quando selezioni uno dei pulsanti di preselezione.

SONOS ONE SL: un altro apparecchio per diffusione musica in casa assolutamente che vi consigliamo è questo qui. Possiamo sceglierlo bianco e nero.  Sonos One SL ha una griglia in metallo in tinta, con dettagli in plastica nella parte superiore e in quella posteriore. C’è un pulsante di accoppiamento sul retro in basso, insieme a una porta Ethernet, proprio come Sonos One, con la porta di alimentazione nascosta ordinatamente sotto. Non ha il microfono quindi non è compatibile con i controlli vocali. Poco male. Il controllo avviene tramite l’app Sonos , come tutti gli altri altoparlanti Sonos – tranne il nuovo Sonos Move quando è in modalità Bluetooth – il che significa che tutte le funzionalità offerte dal sistema Sonos sono presenti su Sonos One SL.

All’interno troverai due amplificatori di classe D, driver personalizzati, un tweeter e un mid-woofer. Suona veramente bene è questa è la cosa fondamentale se siete alla ricerca di un audio multiroom economico.

Da dove arriva la fonte della Musica

  • Spotify Connect: consente di trasferire la musica ad un box compatibile o a un set di speaker attraverso la App Spotify. Al raggruppamento dei box provvede la App del loro produttore.
  • Altri servizi di streaming: Juke si affianca all’ottima scelta di musica, offerta da Spotify. Gli abbonamenti Premium costano 1O Euro al mese.
  • AirPlay/Bluetooth: attraverso questo sistema a onde radio, può essere riprodotta agevolmente la musica dello smartphone, tramite uno speaker. È inoltre possibile ascoltare anche musica direttamente da servizi cloud, come iCIoud.
  • Musica dal Computer: Windows Media Player e iTunes consentono di accedere a biblioteche musicali online.
  • Musica dallo Smartphone: solo in casi eccezionali non è possibile trasferire in streaming ai box WLAN, la musica memorizzata sul telefonino.

Come ascoltare musica in giardino?

Il principio è lo stesso . Possiamo tranquillamente usare il nostro sistema multiroom anche in punti della casa come il giardino. Bisogna però tenere conto che negli spazi all’ aperto siamo soggetti anche ad intemperie, per cu vento, pioggia, umidità. Quindi in caso di maltempo dobbiamo avere la premura di rimuovere le casse e di metterle a riparo, se invece vogliamo un sistema “fisso” dobbiamo optare per diffusori da utilizzare all’ aperto.

Ad esempio ci sono questi qui della YAMAHA, che resistono a tutto. Possono essere pero’ solo collegati con filo alla fonte sonora.

I migliori sistemi Multiroom Audio

Be the first to comment

Leave a comment

Your email address will not be published.


*